Legge 194, Scilipoti Isgrò (FI): “Aborto è diventato mezzo contraccettivo, rivedere norma”

Roma 15 novembre – “La legge 194, approvata dal parlamento, ammette l’aborto solo in casi eccezionali. La maggioranza delle donne applica però l’interruzione volontaria di gravidanza come mezzo contraccettivo, creando danni a se stesse e ai nascituri. E’ necessario dunque modificarla”. Lo dichiara il presidente di Unione Cristiana, Scilipoti Isgrò, nel convegno “La Vita e la Difesa della Vita” che si sta svolgendo, a Roma, a Palazzo Giustiniani.

“La norma in questione – ha aggiunto il senatore di Forza Italia – ha creato una specie di cortina del silenzio,  pur in presenza di una legge dello Stato che sembra  possa legittimare il diritto all’eliminazione di un essere umano, senza neanche interrogarsi poi se sia corretto o meno.

Vogliamo – conclude Scilipoti Isgrò – porci delle domande, suscitare reazioni e concorrere a determinare il dibattito”.