Migranti, Scilipoti Isgrò (FI): “Preoccupati da denuncia MSF, avviare urgentemente piano Marshall per l’Africa”

Bari 12 febbraio – “Preoccupa il deterioramento, denunciato da Medici Senza Frontiere, delle condizioni umanitarie in seguito allo smantellamento, nello scorso marzo, del Gran Ghetto di Rignano Garganico, in agro di San Severo. Il trasferimento di buona parte dei 1200 migranti, presenti in quella zona, intorno al centro governativo di prima accoglienza di Borgo Mezzanone genera problemi sanitari a causa della scarsa conoscenza, da parte di queste persone, della lingua italiana e delle norme che consentono di poter usufruire di un medico di famiglia”. Lo dichiara in una nota il presidente di Unione Cristiana, Scilipoti Isgrò.

“La situazione nell’area – aggiunge il senatore di Forza Italia candidato al senato nel collegio elettorale proporzionale Puglia 1 – è aggravata anche dalla carenza dei mezzi di trasporto. Quest’ultima non permette loro di raggiungere facilmente l’ospedale, distante più di 10 chilometri, di Foggia.
Quanto sta capitando sottolinea l’urgenza – conclude l’esponente azzurro – dell’espulsione dei 600.000 clandestini presenti in Italia, dell’avvio dei finanziamenti dell’Unione Europea nei confronti dei paesi di provenienza affinchè fermino il fenomeno migratorio e di un Piano Marshall internazionale per l’Africa che consenta di produrre benessere economico a livello locale”.

Il senatore di Forza Italia Scilipoti Isgrò sarà ospite della trasmissione, che andrà in onda oggi alle ore 14:45 su Telefoggia, “Pit Stop”. La replica del programma sarà mandata in onda, questa sera, alle ore 19:45.